dentista-in-gravidanza

Odontoiatria durante la gravidanza

In gravidanza la mucosa orale subisce delle alterazioni a causa degli alti livelli di estrogeni in circolazione.
Questo può determinare un aumento delle patologie odontoiatriche, rendendo indispensabile l’intervento del dentista.

La cosiddetta “gengivite gravidica” può infatti comparire a partire già dal primo trimestre.
Durante i nove mesi, infatti aumentano di anche 30 volte i livelli di estradiolo e progesterone, i quali sembra favoriscono la crescita di alcuni batteri, responsabili di infiammazione gengivali, come la Prevotella Intermedia.

L’incremento dei livelli di progesterone e di estradiolo determina inoltre un aumento dell’infiammazione a livello della mucosa orale e gengivale; anche la salivazione è più intensa e aumenta la sensibilità dei denti. Inoltre, l’elevato livello di estrogeni aumenta la permeabilità vascolare, con conseguente ispessimento delle mucose e maggiore tendenza alla ritenzione idrica, a loro volta causa della variazione del colore delle gengive, da rosa a rosso scuro e tendenza al sanguinamento. Per questo motivo, nel 60-/80 % ca delle gestanti, la gravidanza si accompagna alla tipica “gengivite gravidica”, caratterizzata da arrossamento, edema e sanguinamento.

Nell’effettuare le cure odontoiatriche vengono adottate le necessarie precauzioni per neutralizzare i rischi di gestante e bambino.
Visite periodiche sono da considerasi assolutamente necessarie per monitorare lo stato gengivale.

Chiamaci per fissare una visita gratuita +39 0332488074